martedì 30 agosto 2011

PALINDROMA SINFONIA

Pellegrinaggio alla Basilica Della Madonna Delle Vigne, Lucedio (VC).
28/08/2011

Il vero nome del santuario è Santissimo Nome Di Maria; situato su un'altura collinare, nella zona di salvaguardia del Parco Naturale del Bosco delle Sorti della Partecipanza. La chiesa fu eretta nel XVII secolo su un preesistente edificio sacro e apparteneva al complesso abbaziale di Lucedio che dipendeva dalla grangia di Montarolo.
Lucedio viene interpretato come luce di Dio o come Lucifero, che, si sa, era il portatore di luce che tradì Dio, dando il frutto della conoscenza del bene e del male ai nostri progenitori.
La leggenda narra che all’interno della basilica sia stata intrappolata una presenza maligna grazie ad uno spartito palindromo composto da un abate. Come questa sequenza di note sia in grado di bloccare il demone, è allo stesso tempo in grado di liberarlo se suonata al contrario. fonte

17 commenti:

  1. Bella, un po' in decadenza ma bella ..poi corredata anche da una leggenda 'paurosa' ancor meglio!
    E adesso faccio una delle mie proverbiali figure di bipppppppp, ma se lo spartito è palindromo...anche suonato al contrario la musica non cambia ??? Se è così il demone si libera allo stesso modo di come si imprigiona....?

    RispondiElimina
  2. E' una riflessione che ho fatto anche io.
    Tornerò con una tastiera per verificare. Un organo a canne è difficile da trasportare.

    RispondiElimina
  3. bella io la ho vista per televisione in una di quelle tante trasmissioni sul mistero. hanno provato a suonare lo spartito con una tastiera ma non è successo niente

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo Matte, devo assolutamente vederlo anch'io coi miei occhi prima o poi, questo posto. Non ora che è ancora maledettamente e insopportabilmente caldo, ma quest'inverno, o magari la prossima primavera.
    Lo spartito comunque si vede benissimo nella foto!!!
    Ah, non so se lo sai, se non lo sai ti ragguaglio io...che in una passata edizione di quel programma inutile che è "Mistero" hanno mandato Marco Berry armato di tastierina Bontempi a suonare lo spartito, ma, sempre ammesso che abbia suonato le note esatte, pare che non sia successo niente. Poi però prima di andarsene l'ha suonato una seconda volta, per "rispetto", per "rimettere a posto le cose".

    Io non credo che la musica possa sprigionare la forza di un demone. Non credo neanche nell'esistenza dei demoni ma credo piuttosto nella nostra capacità (intendo quella dell'essere umano) di autosuggestionarci, perciò immagino che sarei perfettamente in grado di suggestionarmi al punto da credermi improvvisamente indemoniata.
    tutto questo discorso era per avvisarti che nel caso, se fosse, non resterei a guardarti mentre suoni lo spartito.
    Sono pur sempre quella che "non crede ai fantasmi" ma se la fa in mano in ogni posto abbandonato di dubbia fama che incontra.

    A proposito di posti di dubbia fama in cui cacarsi simpaticamente in mano, ho scoperto più o meno di recente un'isoletta del veneziano di cui non ero al corrente (cosa imperdonabile per me dato l'amore folle che nutro per la città e ogni suo più piccolo, puzzolente e fognato risvolto) e che si chiama ISOLA DI POVEGLIA (http://it.wikipedia.org/wiki/Poveglia). Dei tizi di una qualche trasmissione americana di cui non ricordo il nome ci hanno trascorso dentro una notte (è un'isola disabitata), dopo che la guida italiana ha raccontato loro la storia del posto incrementandone la sinistra fama con affermazioni tipo: "Ah no, io la notte qui non ce la passerei neanche a pagamento!!", e ne hanno cavato fuori un servizio tutto urla e possessioni diaboliche che sa di bufala a distanza chilometrica, però il posto è troppo FAIGO, vorrei tanto corrompere un pescatore che con la sua barchetta mi porti fin lì a visitare il posto, ma chi lo sa se troverò mai il tempo e il modo, e soprattutto il pescatore giusto. Magari un gondoliere lo fa, se sono disposta a lasciargli giù uno stipendio ma dal momento che non ho un reddito mio la vedo molto, molto grigia!!!

    Ma quanti posti meravigliosi ci sono da vedere e da amare???!
    Penso che dovremmo unire le nostre forze e tirar fuori un libro coi controcosi, da questi pellegrinaggi. È sempre stato il mio sogno: foto + pensieri/storia breve inventata + storia vera del luogo se e quando c'è.
    Sarebbe un successo editoriale senza paragoni =)

    Credo che questo sia il commento più lungo che ti ho mai scritto da quando ti conosco perciò non lo allungo oltre, che è mmmeglio!

    RispondiElimina
  5. PS: ecco, t'ho trovato il video di cui ti parlavo. Questa è la prima di sei parti: http://www.youtube.com/watch?v=Bgr6svV_yNI&feature=related
    Può darsi che qualcosa di vero ci sia, ma credo anche che ci sia tanto di finto.
    Un paio di anni fa ho letto un libro di Andrew Green, un famoso ghost hunter, che proprio per via della capacità umana di autosuggestione suggeriva di ritenere autentiche le apparizioni o in contatti con l'aldilà in qualunque forma solo nel caso in cui non si fosse a conoscenza della storia del luogo in cui l'apparizione o il contatto avvenivano.
    In altre parole, se veniamo influenzati dalla fama di un luogo è più facile "credere" di vederci dentro dei fantasmi, e a me questo è sempre sembrato un consiglio sensato. Comunque non dubito del fatto che il tizio si sia sentito posseduto da una forza estranea, dubito solo della sua autenticità perché col potere illimitato della mente umana credo si possa davvero sentire e provare di tutto. Tu che dici??!

    Baci

    RispondiElimina
  6. ho letto dal link della fonte che hai citato che la melodia è diversa...se suonata nel senso che si vede è fastidiosa al contrario è melodiosa...copio incollo che è meglio "eseguendo lo spartito palindromo, la composizione ha una melodia ‘fastidiosa’. Se invece si prova ad eseguirla al contrario (da destra verso sinistra, dal basso verso l’alto), acquista un ‘senso armonico’." e ho fatto l'antipatica pure qui...ciau ciau...

    RispondiElimina
  7. Ciao ciao, è veramente interessante questo post!
    peccato che una basilica così bella e ricca di storia e leggenda sia mantenuta in questo stato. ma posso garantire che durante le vacanze ne ho viste parecchie di architetture in degrado, a volte addirittura dentro parchi archeologici con biglietto da pagare.

    RispondiElimina
  8. Thank you for sharing
    This Beautigul work
    Good creations

    RispondiElimina
  9. Io sto, oggi confusa e con della rabbia dentro...ma per il resto, razionalmente parlando, sto bene!

    Cerco perennemente casa...la trovo...poi fuggo!

    RispondiElimina
  10. Le foto le hai scattate tu?
    Mi piacciono questi luoghi, nonostante mi metta tristezza vederli decadere così, nonostante questa decadenza gli aggiunga del fascino!

    RispondiElimina
  11. Non mi piace la confusione dettata dalla gente! Preferisco quando sono io stessa a procurarmi caos e quant'altro. Oggi il mio caos è dovuto ad una rabbia dipinta da chissà chi altro, non sono abituata a farmi invadere la mente...non sopporto quando le giornate falliscono sul nascere, soprattutto se non ho la voglia di riprendere in mano il gioco e le carte!
    Aspetterò domani, intanto mi godo una falsa quiete!

    RispondiElimina
  12. ah sì ricordo anche io un servizio su questa chiesa...ehehehe...peccato,però,sia così in decadenza

    RispondiElimina
  13. Molto interessanti, belle foto con un certo fascino dettata, oltre dalla tua bravura anche dal soggetto un tempo glorioso e artistico e ora decadente. Uno spunto interessante fotografare edifici decadenti. Ciao Cri

    RispondiElimina
  14. Hai aperto n'altra gabbia per matti? Che fine ha fatto l'altro blog? :) Ok mo ti aggiungo nella lista blog! Ciao Brato!

    RispondiElimina
  15. Ma, soprattutto, viste le dimensioni e quanto è sbiadito lo spartito, dubito fortemente che Berry potesse starsene tranquillo nella crociera a seguirlo per suonarlo, anche se avesse avuto un'occhio di lince.

    RispondiElimina
  16. I crateri del mondo.. quanti rami rampicanti e vegetazione scampata all'oblio custodiscono!

    RispondiElimina